Materia Medica

Nota importante da osservare sempre:

I Rimedi d'urgenza riportati nel « piccolo Repertorio » (la sottolineatura della parola “piccolo” è d’obbligo) permettono un intervento domestico nei casi di malattia Acuta in cui si presentano i sintomi caratteristici dei Rimedi descritti.
In tutti gli altri casi, non praticare cure omeopatiche di propria iniziativa, ma è assolutamente necessario consultare subito il Naturopata, Omeopata, medico curante.

E’ altresì necessario l’intervento del medico se:
- i Rimedi consigliati non producono miglioramenti immediati
- dopo il miglioramento, ci sono ricadute

Inoltre, 
se nei trattamenti Cronici compare una malattia Acuta durante, o subito dopo l’assunzione del rimedio, informare il medico senza intervenire (come diceva Ippocrate: Primum non nocere ”).

Elenco dei Rimedi d'Urgenza trattati:
 
Aconitum Napellus
Antimonium Crudum
Antimonium Tartaricum

Apis Mellifica

Arnica Montana

Arsenicum Album

Belladonna

Bryonia Alba

Calendula Officinalis

Cantharis

Chamomilla

China

Coffea Cruda

Colocynthis 

Eupatorium Perfoliatum

Gelsemium Sempervirens

Hepar Sulphur

Hypericum Perforatum

Ipeca

Ignatia Amara

Kalium Arsenicosum

Lachesis Mutus

Ledum Palustre

Magnesia Phosphorica

Mercurius Solubilis

Nux Vomica

Phytolacca Decandra

Pulsatilla

Ruta Graveolens

Sulphur

Aconitum Napellus:   (pianta magica, quindi velenosa)


Ci sono due situazioni:
1) Acuta:
    Febbre violenta e immediata a 40° a seguito di un colpo di freddo
    violento.
    Basta questo per somministrare Aconitum Napellus.

2) Cronica:
    Soggetto che da qualche anno ha attacchi di panico, ha paura ad
    attraversare una galleria, panico se si trova in un supermercato
    con tanta gente.

    Capita quando, in un'occasione passata, la sua vita è stata messa

    in pericolo (es. "binario" - vedi Hamer).
    Aconitum Napellus è soggetto a patologie quali: pericardite

    (infiammazione della membrana cardiaca) oppure colite ulcerosa.
    Aconitum predice la data e l'ora della propria morte e di quella

    altrui.

Antimonium Crudum:


Avversione ad essere guardato o toccato (soprattutto i bambini).
Migliora al chiaro di luna.
Persona che ha sofferto molto in passato.
I suoi sentimenti esplodono al chiaro di luna.
In senso emozionale, viene toccato a livello del plesso solare: ogni sensazione arriva lì.
Per questo motivo, avrà chiaramente problemi digestivi.
Patina bianca come calce sulla lingua (zona topografica relativa allo stomaco).
Poichè migliora con la luna, il sole, il calore, il fuoco, un camino, un falò lo faranno peggiorare.
E' un soggetto che s'innamora facilmente, ma poi si disillude, quindi andrà spesso incontro a delusioni amorose.
I disturbi gastrici sono alternati a cefalea.
Vomita ogni volta che beve vino aspro. Comunque, tutti i sintomi gastrici e la cefalea peggiorano bevendo vino rosso.
Avversione ai cetrioli.

Antimonium Tartaricum:


Come Antimonium Crudum, anche Antimonium Tartaricum non vuole essere toccato.
Irritabile e permaloso.
Invece di colpire l'apparato digerente alternato a cefalea, in Antimonium Tartaricum è interessato l'apparato respiratorio.
Non riesce ad espellere il muco poiché c'é un'infiammazione delle vie respiratorie.
Non ha forze, quindi non ha neanche l'energia per poter espellere quello che produce.
Si tratta, ad esempio, di persone anziane già debilitate che, nel momento in cui manifestano una bronchite con catarro non hanno la forze per espellerlo e si sente il rantolo mucoso (non secco) proprio a causa dell'impossibilità di espellere.
A livello mentale, tutto ciò che riguarda il Crudum si trasferisce anche nel Tartaricum.

Apis Mellifica:


E' l'Ape Regina.
Utile nei casi di edemi.
Persona gelosa, biliosa, che impietrisce con le parole.

Normalmente Apis è una persona maldestra.

Fa parte di tutti quei Rimedi che non bevono durante la febbre.
Tutte le sue manifestazioni (orticaria, punture, eczemi, edemi) peggiorano col caldo).

Nel caso di un'intossicazione, una qualunque manifestazione che produce diarrea sarà incontenibile.
La persona riferirà che ha la sensazione di avere l'ano aperto.
Può essere un Rimedio di Pronto Soccorso per evitare lo shock anafilattico da punture di insetti.

Dunque è bene portarlo con sé quando si va in passeggiata in montagna.

 Arnica Montana:   (pianta magica)


Viene somministrata  dopo uno schock di qualunque natura: dallo "stavo per avere un incidente" al "mi è morto il gatto" a "mi hanno portato via la borsa".
Il soggetto non vuole più essere toccato: guai se ci si avvicina.
Tende a fare ematomi: sente il letto, la sedia, il divano dove è seduto duri.
Quando si sdraia nel letto, tendenzialmente fa ciondolare un braccio o una gamba.
C'è una key note: acne simmetrica bluastra (ma è difficile da trovare).
Ha paura dei medici tradizionali.
Paura della morte - sangue - edema.
Cronicità di Arnica: il soggetto Arnica è generalmente femminile (una donna che non ha mai avuto rapporti sessuali perchè non vuole essere toccata). 

Arsenicum Album:


Ipocondriaco, avido e arido su tutti e tre i livelli (fisico, mentale ed emotivo), quindi anche (e soprattutto) nei sentimenti.
Dipende sempre da qualcuno. Ossessivo: riordina sempre tutto.
Il pensiero fisso di Arsenicum Album è il denaro: deve accumularlo.

Key Note: i suoi bruciori migliorano con le applicazioni calde e con le bevande calde.

Quando dorme, si copre fino alla testa (è l'unica parte del corpo che lascia fuori dalle coperte).
Ha la fobia dei ladri. E' un grandissimo opportunista
.
Quando ha malattie acute, è irrequieto. Si sposta in continuazione dalla sedia al divano, dal divano al letto, ecc...: ha paura di non venirne fuori (di morire per un'influenza).

Beve acqua a piccoli sorsi.

Negli stati Acuti, Arsenicum è ottimo in caso di avvelenamento di origine alimentare (es. funghi).

Tutti i suoi sintomi (dolori, vomito, ecc...) si fanno sempre sentire dall'una alle tre di notte.

 Belladonna:


Si usa quando il soggetto, dopo un colpo di freddo, ha una febbre elevata (sui 39-40°C).
Ha mani e piedi freddi e il viso caldo.
Diventa rosso alzandosi e sedendosi sul letto.
L'iride è dilatata.
(se non ci sono tutti questi sintomi, non è un Acuto Belladonna).
Durante la febbre, 
Belladonna può fare convulsioni (soprattutto i bambini).
Belladonna costituzionale (adulto) è tendenzialmente sano e robusto, ma soggetto a crisi epilettiche. Durante queste crisi o morde, o sputa o fa entrambe le cose.

Durante gli Acuti, Belladonna ha desiderio di limone o limonate.
Qualsiasi infiammazione, dalla polmonite in avanti, migliora con le applicazioni fredde.
Digrigna i denti e parla a voce alta nel sonno.
La cefalea di Belladonna è caratteristica: è localizzata sull'occhio e sulla tempia destra.
In qualunque tipo di Acuto con piedi freddi e testa calda, pensare sempre a Belladonna.
Altro sintomo caratteristico di Belladonna è la psoriasi. La psoriasi di Belladonna è di colore rosso.

Bryonia Alba:


La pianta di Bryonia ha una caratteristica particolare: quando arriva in un terreno nuovo si arrampica, ad un certo punto si arresta e, prima di continuare a crescere, dà uno sguardo per verificare se l’ambiente è adatto.
Finchè non è sicura, smette di crescere.

Il soggetto Bryonia si comporterà nello stesso modo.
Quando sta male, specie quando soffre di cefalea, si chiude in una stanza al buio e non vuole assolutamente essere disturbato da nessuno.

Qualsiasi movimento (sia fisico che emozionale) lo aggrava.

Ha una grande sete, ed è frequente.
E' irrequieto verso il proprio futuro economico. Ha paura di rimanere senza soldi: ad esempio, acquista tutto in contanti (non farà mai acquisti importanti con mutui, finanziamenti, ecc…), ma ciò che lo fa impazzire è la paura di dover dipendere da un’altra persona.

E' quindi di preoccupato verso gli affari (come Anacardium, Nux Vomica e Acetic Acidum).
Quando tenta di alzarsi dal letto, ha come degli svenimenti.

Per qualsiasi sintomo fisico (per una semplice storta, un mal di testa, ecc…), deve immobilizzare la parte dolente.

Sintomo esclusivo di Bryonia (che è quasi una Key Note): cefalea all’occhio sinistro che si estende alla protuberanza occipitale sinistra.

Bryonia dorme sul lato sinistro. Però, se ha un problema sul lato destro, si gira per comprimere la parte che gli duole.

La sua cefalea peggiora se gli capita uno sternuto o un colpo di tosse.

Se fa un acuto fuori casa, Bryonia chiede di tornare a casa.

In alcune situazioni Bryonia ricorda anche Arsenicum.

Calendula Officinalis:


Svolge un'azione antinfiammatoria soprattutto a livello locale;
V
iene utilizzata sotto forma di applicazioni locali in diverse manifestazioni cutanee caratterizzate da infiammazione, quali: eritema gluteo, ustioni di primo grado, acne rosacea, tigna, verruche, ulcere varicose e eritemi da agenti fisico-chimici (geloni).

Cantharis:


 

Grande Rimedio delle cisti.
E' la cistite dolorante con forte desiderio sessuale (è questo che la differenzia dalle altre cistiti)!
In presenza di cistite senza desiderio sessuale, pensare a Uva Orsi
t.m.
Cantharis è agitato, irrequieto, afflitto, insoddisfatto.
La cistite tipica di Cantharis(ma anche qualunque patologia a livello genitale) arriva violenta e all'improvviso. E' veloce e rapida.
dolori sono brucianti, taglienti, pungenti.
Sensazione di secchezza alle articolazioni.
Ustioni 
o scottature con formazione di vescicole (per queste ultime si può usare il rimedio alla 9CH, 15CH o 30CH - oppure è utile fare applicazioni fredde con 50 gocce di tintura madre sciolta in un catino d'acqua).
Lo stesso Rimedio, lo si può usare per le ustioni agli occhi.
Cantharis aggrava 
urinando, sentendo il rumore dell'acqua, bevendo acqua fredda, con il caffè.
In situazioni psichiatriche, aggrava con gli oggetti scintillanti, quali l'argento, la luna, gli specchi (odia gli specchi poiché non vuole vedere la sua immagine riflessa).
In caso di polmonite 
con dolore bruciante unito a un forte desiderio sessuale, Cantharis è il Rimedio giusto.
Un forte 
episodio infiammatorio con desiderio sessuale, deve quindi far pensare a Cantharis.
Tutti i Rimedi 
ipersessuati hanno poco a che fare con le emozioni, che sono legate all’elemento Acqua (infatti hanno problemi con quest'ultima).
Non a caso, Cantharis ha paura dell'acqua.
Si parla comunque di situazioni psichiatriche.

 

 Chamomilla:


Si somministra tendenzialmente ai bambini (neonati) durante il periodo della dentizione.
I sintomi che devono essere presenti per somministrare Chamomilla sono: iper-salivazione, irritabilità, diarrea.
Bimbi che vogliono essere portati in braccio e dondolati.
Il loro alito ha l'odore di uova marce.
E' difficile trovare un adulto costituzionale Chamomilla.

L'adulto Chamomilla col mal di denti ha voglia di sbattere la testa contro un muro (forte irritabilità).
Ha una guancia rossa e una pallida (questo sia nell'adulto che nel bambino).
Chamomilla è indicato anche per un'otite media (acuta o cronica).

China:

E' il primo Rimedio sperimentato da Hahnemann.
E' il tipico Rimedio per curare la malaria.
I sintomi della malaria sono infatti: febbre intermittente, perdita di liquidi (forte sudorazione, scariche diarroiche, vomito, metrorragia = perdite ematiche al di fuori del periodo mestruale).
China è l'architetto dell'Universo. Non concretizza ciò che idealizza.
Ha desiderio di dolci.
La sua cefalea migliora con una pressione forte delle dita sulle tempie.
Può soffrire di sabbia nella cistifellea e gonfiore addominale che non migliora neanche con la flatulenza (emissione di gas).

Desiderio di cibi ben conditi. Aggrava con i grassi.

Coffea Cruda:


Il soggetto Coffea è eccitato e ipersensibile.
Insonne (insonnia da eccitamento fisico e mentale), in estasi.
Pieno di idee. Rapido nell'agire.

Piange e si lamenta per vere sciocchezze.
E' fisicamente e mentalmente super-attivo fino a notte tarda.
Ipersensibilità in tutti i sensi (vale anche per i dolori - che sente in modo intenso – ma anche soprattutto per i rumori).

La sua cefalea è unilaterale e il dolore è come un chiodo conficcato in testa.
Questo dolore unilaterale alla testa subentra dopo che ha avuto iperattività nel parlare, nel pensare o nel progettare.
Congestione cerebrale (edema, tumore, ecc...) dopo una sorpresa o eccitamento.

Sta male con le belle notizie.
Key Note: il suo mal di denti migliora con l'acqua ghiacciata in bocca.
Quando non è esageratamente “schizzato” lo si confonde con Nux Vomica.

Colocynthis:


E' il cetriolo amaro (Coloquintis o Coloquintide Vegetale).
E' il Rimedio che si inchina dagli spasmi addominali (si piega dai dolori), perciò detto anche “il Rimedio predicatore”.
Nelle emorroidi, ad esempio, Colocynthis si piega perchè ha irradiazioni a livello addominale (Aesculus invece si mette in ginocchio).

Estrema irritabilità che diventa rabbia se si mette a discutere.
Rimedio 
che lavora principalmente sul tratto digerente e per tutto l'intestino.
Ha crampi e coliche improvvise che migliorano piegandosi con una forte pressione e col caldo.
Ha una sete violenta.
Peggiora con le forti emozioni, per la rabbia, coricandosi sul lato dolente, a letto, con il caffè e col cibo.
I dolori addominali migliorano portando le ginocchia verso l'addome.
Soffre di lombalgia e sciatalgia alla gamba destra.
Quando sta male, non è una persona amichevole: non vuole parlare con nessuno e non vuole vedere nessuno.
Incolpa il terapeuta dei suoi mali.

In caso di una grossa perdita (ad es. la morte di qualcuno), sarà portato ad evere una forte rabbia per quanto accaduto.
In seguito questa rabbia gli causerà patologie del tratto intestinale.

 

Eupatorium Perfoliatum:


E' una pianta appartenente alla famiglia delle Composite.
Originaria delle praterie degli Stati Uniti.
Viene anche chiamata “Canapa Acquatica”, ha uno stelo dritto che non di rado raggiunge anche un metro d'altezza ed ora viene coltivata anche negli altri Continenti, tra i quali l’Europa.

Indicata in caso di sindrome influenzale febbrile con febbre elevata, senso di indolenzimento alle ossa, dolori ossei e muscolari (come dopo un trauma), iperemia congiuntivale (bruciori ai bulbi oculari che peggiorano con il minimo contatto).
Coriza con starnuti.
Sete e sudorazione abbondanti e indolenzimento generale.
Raucedine e tosse con petto dolente.
Cefalea, brividi al mattino con grande dolore osseo, alle braccia e ai polsi.

Sintomi che peggiorano con il movimento. Bisogno continuo di cambiare posizione.
Adatta anche nei casi di dengue (la febbre di dengue è un'infezione trasmessa dalle zanzare che causa una malattia simile a una forte influenza).

 

Gelsemium Sempervirens:


La caratteristica fondamentale di Gelsemium è l'intensa debolezza e la confusione  mentale che causa un costante obnubilamento. In questo stato, ha paura di andare alla finestra perché gli potrebbe venire voglia di buttarsi di sotto.
Debolezza di pensiero e di reazione, soprattutto quando il soggetto entra nello stadio estremo della sua patologia.
Tutte le funzioni (mentali, emozionali e fisiche) sembrano essere indebolite: la sessualità e i sentimenti si affievoliscono. Le emozioni si spengono.
La persona perde la sua vitalità. Dice di sentirsi troppo debole, di non riuscire a lavorare. In particolare, sente di avere le gambe deboli.
In presenza di questi sintomi, Gelsemium è il Rimedio corretto.
Piuttosto che il dolore, in Gelsemium è più marcata la debolezza agli arti inferiori. Tale debolezza aumenta fino a diventare tremore.
Il soggetto può anche essere in grado di stare in piedi, ma ha scarsa resistenza fisica.
C'è una grande differenza tra ciò che era in grado di fare prima di ammalarsi e ciò che è in grado di fare ora.
Gelsemium è predisposto a cadere in questo stato. Non gli occorre un grande avvenimento: bastano le piccole preoccupazioni di tutti i giorni perché la debolezza abbia inizio. Le piccole tensioni e preoccupazioni quotidiane, alla fine, lo portano in uno stato di estrema debolezza.
Per avere un crollo fisico, un indebolimento muscolare e un intorpidimento mentale non sono necessarie serie patologie (come ad es. pericarditi, endocarditi, ecc...) o altri gravi disturbi: basta un raffreddore o un'influenza, dalla quale non riesce più a riprendersi.
Prima della cefalea, Gelsemium ha disturbi oculari.
Può trattarsi di cefalea, febbre, malessere generale che gli provoca la sensazione di avere le palpebre pesanti.
Nello stato Cronico, freddolosità e mancanza di sete sono tipiche di Gelsemium.
Un sintomo chiave di questo Rimedio è l'alternanza di vampate di calore a brividi.
In presenza di sintomi quali ptosi palpebrale bilaterale, freddolosità che si alterna al calore alla schiena e vertigini con disturbi visivi, pensare quindi a Gelsemium.

In caso di dolori, soprattutto durante la cefalea, può avere sollievo dopo un'abbondante minzione.
Un altro sintomo caratteristico di Gelsemium è il tremore (esterno ed interno), sia a livello fisico che emozionale.
In
 altri tempi, Gelsemium era infatti definito “il rimedio del vigliacco”, cioè di colui che aveva paura di andare in guerra.
L'essenza che Gelsemium trasmette è la codardia “tremore con paura”.
Infatti, egli trema per la paura di comparire in pubblico, ha il terrore del palcoscenico, quando deve affrontare una situazione della quale è impaurito e si trova in difficoltà, perde la favella, ha la sensazione che il cervello si fermi (e infatti si ferma).
Teme tantissimo la critica.
Di solito, quando l'evento che gli crea agitazione (che può essere un esame, una visita, ecc...) ha inizio, passa tutto (ansia da prestazione).
Gelsemium è l'opposto di Causticum: non affronta le situazioni.
In certe situazioni Causticum si sente paralizzato, ma non gli importa.
Quando vede un'ingiustizia si impunta, batte i pugni sul tavolo e dice: “Cosa state facendo?”. Gelsemium invece  non farebbe mai una cosa simile!
In più,
Causticum è molto ansioso per gli altri: è sensibile e desidera fare sempre qualcosa per chi soffre. E' veramente una persona compassionevole (sympathetic).
Gelsemi
um, invece, è sensibile a causa della sua stessa debolezza, che non ha valore nè difese. E' più patetico e passivo. Patisce la sofferenza altrui, ma in modo passivo.
L'agitazione di Gelsemium lo porta ad avere parecchie scariche diarroiche. Gelsemium sente come se il cuore stesse per fermarsi. Questo capita quando è immobile. Poi, se riprende il movimento, questa sensazione passa.
E' usato parecchie volte per la sclerosi (visti i tremori) e per la debolezza muscolare.
I soggetti Gelsemium sono persone che sembrano più vecchie della loro età (sul Repertorio le ritroviamo alla voce “facies hippocratica”).

  

Scrivi un nuovo commento: (Clicca qui)

123homepage.it
Caratteri rimanenti: 160
OK Sta inviando...
Vedi tutti i commenti

Commenti più recenti

29.01 | 23:26

complimenti, dopo tanto impegno, ce l'hai fatta a portare avanti il tuo lavoro molto interessante! in bocca al lupo per tutto, un abbraccio forte Antonietta.

...
24.01 | 11:00

Grazie, cognatina.
Mi raccomando, continua a leggermi e a farmi sentire la tua vicinanza.
Per me è molto importante!
A presto e un abbraccione.
Tilly

...
24.01 | 10:58

Cara Filo,
ti ringrazio di cuore per il tuo scritto. Hai compreso fino in fondo il mio sentire.
Grazie ancora e a rileggerci su queste pagine.
Un bacio, Tilly

...
24.01 | 10:44

Cara Antonella,
Esiste un "protocollo" che indicherebbe le dosi "standard" in 4 gocce per 4 volte al giorno x almeno 15gg. ma è bene occorre personalizzare.

...
A te piace questa pagina